Tutti gli articoli di Gemetti Stefano

Assemblea ordinaria 2018

Cari soci,
il Comitato ti invita all’assemblea ordinaria di

martedì 21 agosto 2018 presso “Ristorante Aurora a Gorduno” con inizio ore 19:30.

ORDINE DEL GIORNO
1- Saluto del Presidente e apertura Assemblea.
2- Nomina degli scrutatori
3. Lettura e approvazione dell’ultimo verbale
4. Resoconto Tiro sociale 2018
5. Regolamento venatorio 2018
6. Eventuali

Seguirà uno spuntino/aperitivo offerto dalla Società.

Gilet commemorativo dell’aggregazione
i soci attivi che hanno prenotato il Gilet commemorativo potranno ritirarlo durante questa assemblea.
Chi ha prenotato il Gilet ma non può partecipare all’Assemblea avrà la possibilità di ritirarlo direttamente presso il negozio Colombo Sagl a Bellinzona (a partire dall’inizio della settimana successiva all’assemblea).

Vi aspettiamo numerosi per informarvi sulle nuove novità della caccia in Ticino 2018,

Non mancate.

Prova periodica di tiro per cacciatori

( tratto dal sito della Federazione cacciatori ticinesi )

Cari soci, vi trasmettiamo le indicazioni della Federazione cacciatori ticinesi in merito alle giornate di tiro per cacciatori che servirà per staccare la patente.

Prova periodica di tiro per cacciatori

TESTO TRATTO DAL SITO FCT (testo al 26.06.2018)

La persona di riferimento per qualsiasi informazione è il Signor Maurizio Riva, 6776 Piotta, cellulare 079 223 94 24. Le riservazioni per lo stand al Ceneri e gli annunci dei tiri in altri stand vanno fatti al seguente indirizzo mail: elettromr@bluewin.ch.

I cacciatori che vorranno staccare la patente di caccia per la stagione venatoria 2020 dovranno essere in possesso del certificato attestante il superamento della prova di tiro. A dipendenza del tipo di patente che il cacciatore intende staccare, egli dovrà sostenere solo una prova con armi a palla o con il fucile a pallini oppure entrambe. Consigliamo ai cacciatori di pianificare il proprio tiro con sufficiente anticipo e di non attendere l’ultimo minuto, in considerazione del fatto che gli stand di tiro autorizzati sono pochi e le giornate limitate. In ogni caso tutti i cacciatori dovranno aver superato la prova di tiro entro la stagione 2020.
Dove eseguire la prova di tiro:
Tiro a palla stand del Ceneri: la FCTI e UCP mettono a disposizione da subito 5 bersagli a marcatura elettronica a 100m e 2 a 200m. I Distretti e le Società devono riservare lo stand tramite il sito FCTI sotto il capitolo tiro. (lunedì mattina dalle 0800 alle 1200 e il giovedì pomeriggio dalle 13.30 alle 1800). Le Società che riservano lo stand troveranno i bersagli pronti e il personale per l’istruzione al funzionamento dei politronici.
Tiro a palla altri stand: le Società che hanno un proprio stand o che organizzano il tiro in altre sedi devono comunicare alla FCTI il programma di tiro con almeno 10 giorni di anticipo.
Tiro a pallini: le Società che organizzano il tiro al piattello o alla lepre devono comunicare alla FCTI il programma di tiro con almeno 10 giorni di anticipo.
Tiro fuori Cantone: a chi intende svolgere la prova di tiro in un altro cantone si consiglia di richiedere il formulario ufficiale alla FCTI o alla sua Società e farlo vidimare sulla piazza di tiro, se il risultato raggiunge i requisiti minimi richiesti. In alternativa, dovrà presentare il certificato rilasciato dall’altro cantone alla FCTI o alla sua società per ottenere il certificato ufficiale e poter staccare la patente.
Sicurezza: oltre al rispetto delle normali regole di sicurezza per eseguire il tiro a palla (valide per qualsiasi stand) la Società deve avere a disposizione 2 monitori di tiro (al momento sono autorizzati i monitori formati per il 300m). Le Società che non dispongono di monitori possono farne richiesta alla FCTI, che provvederà nel limite del possibile a metterli a disposizione.
La FCTI organizzerà nei prossimi mesi dei corsi per la formazione di monitori per il tiro di caccia. Gli interessati possono annunciarsi sul sito FCTI tiro.
Risultati minimi per il superamento della prova di tiro:
Tiro a palla: bersaglio sagoma camoscio/capriolo divisa in 10 cerchi (decimale), distanza di tiro minima 100m, massima 200m, da effettuare 6 colpi in un tempo massimo di 15 minuti, tiri di prova massimo 4 colpi.
La prova di tiro è superata con almeno 3 colpiti, ognuno con un punteggio minimo di 8 punti (71/100)
Tiro a pallini: bersaglio mobile, sagoma lepre, distanza 30-35 m oppure bersaglio piattello. La prova ti tiro è superata con almeno 2 colpiti su 5 passaggi (lepre) oppure su 5 lanci (piattello). La prova periodica di tiro può essere integrata anche nelle normali gare di tiro. In questo caso la prova è superata con almeno 2 colpiti entro una serie di 5 passaggi (lepre) / lanci (piattello).
In caso di mancato superamento, la prova di tiro può essere ripetuta durante la stessa sessione rispettando le indicazioni dell’organizzatore.
Certificati e costi:
Costi per il cacciatore: il certificato della prova di tiro periodica costa 15. – per il tiro a palla e 15. – per il tiro a pallini, le Società possono inoltre richiedere un supplemento per l’esecuzione dell’esercizio di tiro.
Tiro a palla e pallini: la società che organizza il tiro deve ordinare i certificati ufficiali alla FCTI (palla e/o pallini) anticipando l’importo. Al termine di ogni tiro quest’ultima comunicherà al più presto alla FCTI i nominativi dei cacciatori che hanno eseguito il tiro con successo.
La FCTI mette a disposizione della società interessate lo stand di tiro del Ceneri a titolo gratuito.

Burris Ballistic Laserscope III 4-16×50

Cari amici ho deciso di postare le caratteristiche di questo cannocchiale con telimetro incorporato. Il Burris Ballistic Laserscope (Eliminator) III con 4-16×50 ingrandimenti è dotato di reticolo balistico x96 con compensazione del vento e di telimetro incorporato. è un cannocchiale fantastico ad un pprezzo accessibile e che tiene conto già dell’angolo di sito. Una volta avvistato il bersaglio basta telemetrare e l’ottica segnala automaticamente il punto di mira e non resta che sparare.

Foto: Burris ballistic laserscope III montato su carabina Tikka T3 Varmint in calibro 308 win.

La parametrizzazione del Burris è abbastanza facile:

Se si utilizza una base rastremata o se si hanno difficoltà a vedere in 100 metri a causa della mancanza di regolazione dell’abbassamento, questa il Burris è dotato di 3 piastrine che consntono di raggiungere l’obiettivo. Per praticità, sono incluse tre dimensioni di piastrine:

A) ca. 10 MOA regolazione in basso
B) ca. 20 MOA regolazione in basso
C) ca. 30 MOA regolazione in basso

Parametri di configurazione:

1. Decidere se lavorare in metri (M) o yard (Y).
2. Impostare la gittata a 750 yard (686 metri):
– questo numero rappresenta la caduta in pollici della palla alla distanza di 750y.
3. Impostare il BC della palla (coeficiente balistico).

Questi dati si trovano nei parametri delle tabelle balistiche fornite della barris con più di 2000 munizioni commerciali nei parametri DROP e BC. Se si ricarica la caduta della palla a 750y dev’essere calcolata o testata, mentre che il coeficiente balistico della palla si conosce.

Per esempio per un calibro 308 win con una palla Seiller&Bellot SBT da 180grn da una caduta di 202 pollici a 750 yarde e ha un coefficiente balistico di 0.50. Inseriamo quindi i parametri, tariamo la carabina a 100m e siamo pronti.

Compensazione del vento

In cannocchiale gestisce anche la compensazione del vento e da il parametro del vento a 10 mph come mostra l’immagine seguente:

 

1° giornata habitat 2018

Cari soci si è svolta in data 26 maggio 2018 in Valle d’Arbedo (Alpe della Costa), la proma giornata habitat organizzata dalla Società cacciatori Diana Bellinzona.  Ottimo ambiente e ottim partecipazione.

Grazie a tutti.

Prossima giornata sabato 2 giugno 2018, ritrovo ore 06:00 al Bar Paris di Arbedo.

Tiro sociale 2018

Cari soci,
vi informiamo che il Tiro sociale 2018 si terrà sabato 12 maggio 2018, dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 13:30 alle 16:30 presso il poligono di Roveredo.

Ci saranno a disposizione 3 linee di tiro a 100m con marcatura Polytronic.

Prova ufficiale di tiro per la caccia

Durante il tiro si può procedere all’esame di tiro valido per la caccia.

Chi vorrà effettuare il tiro di abilitazione alla caccia è pregato di annunciarsi entro il 6 maggio 2018 telefonando e annunciandosi al Presidente Gianmarco Beti tel. 079 197 26 88

Vi è la possibilità di effettuare la prova di tiro sia per la caccia alta che per la caccia bassa.(tiro alla lepre)

Tiro di abilitazione alla caccia:
4 colpi con punteggio minimo 8. Non sotto l’8.

Tariffa
15.- CHF per caccia alta
15.- CHF per caccia bassa
Bersaglio camoscio senza punti di riferimento a 100m
Disponibile 3 linee di tiro con bersagli numero 4, 5, 6

Bersaglio 4: sagoma camoscio con cerchio bianco di riferimento.
Bersaglio 5: sagoma camoscio con cerchio bianco di riferimento.
Bersaglio 6: sagoma di camoscio senza riferimento per tiro di abilitazione (4 colpi non sotto il punteggio 8). Chi piazza anche solo un colpo sotto l’8 non supera la prova, ma può rifare il tiro.

Alle postazioni di tiro entrano solo i 3 tiratori che le utilizzano e il monitore di tiro.

Orario di tiro dalle 9:00-12:00 e dalle 13:30 fino alle 16:30.

Sul posto è disponibile la Munizione per tiro alla lepre.

Vi aspettiamo numerosi.

Tiro sociale 2018

Bersaglio camoscio a 100m senza riferimento: 4 colpi di prova (facoltativi) + 6 colpi di gara (marcatura polytronic)

Assemblea generale Diana Bellinzona

Ciao a tutti, si è svolta presso il ristorante Aurora a Gorduno, l’Assemblea generale ordinaria della società cacciatori Diana Bellinzona.

Dopo il rapporto del Presidente e l’approvazione dei conti, si è passato alla discussione delle proposte e della stagione venatoria appena trascorsa, nonchè alla prossima.

Un accento particolare è stato messo sulla prova di tiro per i cacciatori che dal 2020 dovrà essere obbligatoria e entrare in vigore.
Già da quest’anno la si può fare ma le modalità non sono ancora chiare.

Un altro cenno è stato dato in relazione all’ultimo giorno di caccia selettiva, dove al sabato mancavano 6 cervi per raggiungere il piano di abbattimento e la caccia non è stata chiusa. Questo ha causato un riversamento di cacciatori di tutto il Ticino in Valle Morobbia facendo una mattanza di cervi, con comportamenti nemmeno eticamente corretti.

Tutto è andato bene e alla fine di partecipanti hanno pututo godersi la cena offerta ai presenti dalla società.