Burris Ballistic Laserscope III 4-16×50

Cari amici ho deciso di postare le caratteristiche di questo cannocchiale con telimetro incorporato. Il Burris Ballistic Laserscope (Eliminator) III con 4-16×50 ingrandimenti è dotato di reticolo balistico x96 con compensazione del vento e di telimetro incorporato. è un cannocchiale fantastico ad un pprezzo accessibile e che tiene conto già dell’angolo di sito. Una volta avvistato il bersaglio basta telemetrare e l’ottica segnala automaticamente il punto di mira e non resta che sparare.

Foto: Burris ballistic laserscope III montato su carabina Tikka T3 Varmint in calibro 308 win.

La parametrizzazione del Burris è abbastanza facile:

Se si utilizza una base rastremata o se si hanno difficoltà a vedere in 100 metri a causa della mancanza di regolazione dell’abbassamento, questa il Burris è dotato di 3 piastrine che consntono di raggiungere l’obiettivo. Per praticità, sono incluse tre dimensioni di piastrine:

A) ca. 10 MOA regolazione in basso
B) ca. 20 MOA regolazione in basso
C) ca. 30 MOA regolazione in basso

Parametri di configurazione:

1. Decidere se lavorare in metri (M) o yard (Y).
2. Impostare la gittata a 750 yard (686 metri):
– questo numero rappresenta la caduta in pollici della palla alla distanza di 750y.
3. Impostare il BC della palla (coeficiente balistico).

Questi dati si trovano nei parametri delle tabelle balistiche fornite della barris con più di 2000 munizioni commerciali nei parametri DROP e BC. Se si ricarica la caduta della palla a 750y dev’essere calcolata o testata, mentre che il coeficiente balistico della palla si conosce.

Per esempio per un calibro 308 win con una palla Seiller&Bellot SBT da 180grn da una caduta di 202 pollici a 750 yarde e ha un coefficiente balistico di 0.50. Inseriamo quindi i parametri, tariamo la carabina a 100m e siamo pronti.

Compensazione del vento

In cannocchiale gestisce anche la compensazione del vento e da il parametro del vento a 10 mph come mostra l’immagine seguente:

 

Lascia un commento